Camera di Commercio di Pesaro-Urbino
Azioni sul documento

Composizione degli organi

Art. 14, c. 1-bis, D.Lgs. n. 33/2013

Per l'indicazione delle rispettive competenze degli organi si rinvia alla Legge n. 580/1993 e allo Statuto camerale

 

Sezione contenente le informazioni previste dall'articolo 14 co. 1 bis del D.lgs. 33/2013.
Ai sensi del suddetto articolo, le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati di cui al comma 1 per i titolari di incarichi o cariche di amministrazione, di direzione o di governo comunque denominati, salvo che siano attribuiti a titolo gratuito.
Il d.lgs. 219/2016 (attuazione della delega di cui all'articolo 10 della legge 7 agosto 2015, n. 124, per il riordino delle funzioni e del finanziamento delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura) ha stabilito la gratuità delle cariche.

Come espressamente previsto dalle "Linee guida recanti indicazioni sull’attuazione dell’art. 14 del d.lgs. 33/2013” approvate con Deliberazione n. 241/ANAC del 08/03/17, al punto 6. “Decorrenza e attuazione degli obblighi di pubblicazione”: [...] Gli adeguamenti in questi casi riguardano i titolari di incarichi di amministrazione, di direzione o di governo che svolgono le funzioni a titolo gratuito. Per tali soggetti, dal 23 dicembre 2016, non è più richiesta la pubblicazione dei dati in questione”.

 

 

PRESIDENTE (eletto nella seduta di insediamento del Consiglio il 10/09/12)
Alberto Drudi (contatti)

VICE PRESIDENTE (eletto nella seduta di Giunta del 15/10/12)
Amerigo Varotti

CONSIGLIO CAMERALE mandato 2012-2017 (seduta di insediamento 10/09/12)
- Decreto n.146/P.G.R.Marche del 02/08/12

- Decreto n.175/P.G.R. Marche del 17/10/13

- Decreto n.196/P.G.R. Marche del 04/12/13

- Decreto n.88/P.G.R. Marche del 16/04/14

- Decreto n.103/P.G.R. Marche del 16/05/14

- Decreto n.158/P.G.R. Marche del 28/07/14

- Decreto n.8/P.G.R. Marche del 26/01/16

- Decreto n.21/P.G.R. Marche del 16/03/16

- Decreto n.81/P.G.R. Marche del 19/07/16

- Decreto n.158/P.G.R. Marche del 16/12/16

 

N. ord.Nomesettore
01 Giorgio Badioli servizi alle imprese
02 Paolo Balestieri consulta delle professioni
03 Alberto Barilari trasporti e spedizioni
04 Giorgio Bartolini servizi alle imprese
05 Claudio Blasi consumatori
06 Luca Bocchino artigianato
07 Moreno Bordoni turismo
08 Patrizia Caimi commercio
09 Liliana Carnaroli commercio
10 Stefano Clini servizi alle imprese
11 Tommaso Di Sante agricoltura
12 Alberto Drudi artigianato
13 Emilia Esposito artigianato
14 Marinella Fenzi artigianato
15 Lorenzo Francesconi industria
16 Salvatore Giordano industria
17 Alfredo Mietti commercio
18 Riccardo Morbidelli organizzazioni sindacali
19 Serenella Pambianchi artigianato
20 Lorenzo Paolini servizi alle imprese
21 Giuliano Paolucci cooperative
22
Paola Perosino industria
23
Amedea Salvi
industria
24 Gianfranco Santi agricoltura
25 Angelo Serra turismo
26 Massimo Tonucci credito e assicurazioni
27 Angela Tringali industria
28

Amerigo Varotti

commercio

 

CONSIGLIERI NON IN CARICA:

N. ord.Nomesettore
01 Giorgio Aguzzi trasporti e spedizioni sostituito da Alberto Barilari
02 Stefania De Regis servizi alle imprese sostituita da Stefano Clini
03 Camilla Fabbri artigianato sostituita da Marinella Fenzi
04 Paolo Lucarelli servizi alle imprese sostituito da Fausto Servizi
05 Ulvido Sorcinelli turismo sostituito da Moreno Bordoni
06 Learco Bastianelli artigianato sostituito da Serenella Pambianchi
07 Giuseppe Cinalli artigianato sostituito da Luca Bocchino
08 Ilva Sartini commercio sostituita da Liliana Carnaroli
09 Fausto Servizi servizi alle imprese sostituito da Giorgio Badioli
10 Rita Gaudenzi industria sostituita da Paola Perosino
11 Corrado Giommi consulta delle professioni sostituito da Paolo Balestieri

 

GIUNTA CAMERALE mandato 2012-2017 (eletta con delibera n.14/C.C. del 15/10/12; Moreno Bordoni eletto in sostituzione di Giorgio Aguzzi con delibera n.16/C.C. del 20/12/13; Stefano Clini eletto in sostituzione di Learco Bastianelli con delibera n.16/C.C. del 21/12/15 )

nomesettorenote
Alberto Drudi artigianato Presidente
Amerigo Varotti commercio Vice Presidente
Moreno Bordoni turismo
Stefano Clini servizi alle imprese
Tommaso Di Sante agricoltura
Salvatore Giordano industria
Alfredo Mietti commercio
Amedea Salvi
industria
Gianfranco Santi agricoltura

 

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI mandato 2014-2018
delibera n.67/G.C. del 8/09/2014 e delibera n.94/G.C. dell 01/12/2014

nomecarica note
Manuela Viconi Presidente (MEF)
Ida Celestino Componente (MSE)
Paolo Di Paolo Componente (RM)
Stefano Todeschini Supplente (MEF)
Artemisia Rossi Supplente (MSE)
non designato Supplente (RM)

IL SEGRETARIO GENERALE

Fabrizio Schiavoni (contatti)

 

IL VICE SEGRETARIO GENERALE VICARIO

Loreno Zandri

 

INDICAZIONE DELLE COMPETENZE DEL CONSIGLIO (estratto dello Statuto camerale):

Art. 11 - Funzioni del Consiglio

  1. Il Consiglio è l’organo collegiale di indirizzo strategico della Camera di Commercio. Esso è espressivo delle volontà, delle istanze e dei bisogni del sistema delle imprese, dei consumatori, dei lavoratori e dei liberi professionisti organizzati attraverso libere associazioni rappresentative, attive all’interno dell’ambito territoriale di riferimento sul piano dello sviluppo economico e comunque di ogni altro valore ed obiettivo definito dalla missione della Camera di Commercio, così come specificato all’art.6 del presente Statuto.

  2. La sua azione si esplica attraverso l’indirizzo e il controllo dell’attività camerale nonché attraverso la deliberazione degli atti fondamentali della Camera di Commercio.

  3. In particolare il Consiglio ha le seguenti funzioni:

    1. predispone e delibera lo Statuto e le relative modifiche;

    2. elegge tra i suoi componenti, con distinte votazioni, il Presidente e la Giunta e nomina i membri del Collegio dei Revisori dei Conti;

    3. promuove ed approva la mozioni di sfiducia alla Giunta e al Presidente;

    4. determina gli indirizzi generali ed approva il programma pluriennale, di norma per il periodo corrispondente alla durata del mandato;

    5. approva, su proposta della Giunta, la relazione e gli atti previsionali e programmatici, incluso il piano triennale per la trasparenza e l’integrità, il preventivo economico, il relativo aggiornamento e il bilancio di esercizio, con i rispettivi allegati;

    6. approva, su proposta della Giunta, la relazione sulla performance, validata dall’organismo indipendente di valutazione;

    7. adotta, su proposta della Giunta, i regolamenti nelle materie di competenza di cui all'art.2 della Legge 580/93 e s.m.i. e al presente Statuto;

    8. determina, in conformità ai criteri di legge, le indennità di funzione o le altre forme di compenso, comunque denominato, spettanti ai componenti degli organi ed organismi della Camera di Commercio e delle Aziende Speciali;

    9. determina, motivandolo adeguatamente, l’eventuale incremento del diritto annuale e propone, d’intesa con altre Camere di Commercio, l’accorpamento delle rispettive circoscrizioni territoriali;

    10. formula pareri e proposte all’Unione Europea, allo Stato, alla Regione e alla Provincia sulle questioni che interessano le imprese della circoscrizione territoriale di competenza;

    11. adempie ad ogni altra funzione prevista dalla legge.

  4. Il Consiglio ratifica, nella prima seduta utile, gli atti di competenza del Consiglio stesso che possono essere adottati straordinariamente e per motivi di urgenza dalla Giunta.

 

INDICAZIONE DELLE COMPETENZE DELLA GIUNTA (estratto dello Statuto camerale):

Art. 26- Funzioni della Giunta

  1. La Giunta svolge le seguenti funzioni:

  • propone al Consiglio la relazione previsionale e programmatica, riferendo sullo stato di attuazione del programma pluriennale e il piano triennale per la trasparenza e l’integrità;

  • predispone, per l’approvazione del Consiglio, il preventivo economico, il suo aggiornamento e il bilancio d’esercizio, con i rispettivi allegati;

  • approva e modifica, su proposta del Segretario Generale, il budget direzionale;

  • adotta i provvedimenti necessari per la realizzazione del programma di attività;

  • adotta ed aggiorna in coerenza con i contenuti della programmazione finanziaria e di bilancio, sentito il Segretario Generale, su indicazione dell’organismo indipendente di valutazione, il piano triennale della performance;

  • predispone, sentito il Segretario Generale, per l’approvazione del Consiglio, la relazione sulla performance;

  • valuta, su indicazione dell’organismo indipendente di valutazione, la performance organizzativa dell’Ente per l’aggiornamento degli atti di programmazione e la performance individuale della dirigenza per la liquidazione della relativa retribuzione di risultato;

  • adotta, su proposta del Segretario Generale, gli atti amministrativi riferiti al contesto organizzativo, alla programmazione delle risorse e, sentito l’organismo indipendente di valutazione, alla misurazione e alla valutazione della performance;

  • predispone, per l’approvazione del Consiglio, il piano triennale dei LL.PP. e il relativo aggiornamento annuale;

  • esercita il controllo strategico sulla struttura amministrativa, sulle aziende speciali e sulle principali società partecipate e controllate;

  • delibera sulla partecipazione e sulla costituzione di consorzi, società, associazioni, fondazioni, aziende e servizi speciali e sulle dismissioni societarie; sull’assunzione di mutui; sull’acquisto e la vendita di immobili;

  • delibera l’istituzione di uffici distaccati in altri comuni della circoscrizione territoriale di competenza e laddove gli interessi del sistema delle imprese lo richiedano, favorendo comunque in via prioritaria i collegamenti telematici;

  • nomina tra i suoi membri il Vicepresidente;

  • nomina o designa i rappresentanti nei vari organismi interni ed esterni, scegliendoli in via prioritaria tra i consiglieri;

  • designa il Segretario Generale e, su sua proposta, nomina il Conservatore del Registro delle Imprese e affida gli incarichi dirigenziali, ivi comprese le funzioni vicarie del Segretario Generale;

  • delibera, nelle materie di competenza, sulla attribuzione di incarichi di natura fiduciaria a soggetti esterni alla Camera di Commercio; sull’avvio di procedure giudiziarie e sulla resistenza in giudizio, conferendo eventuali incarichi legali, ed approva le transazioni sulle cause pendenti;

  • adotta regolamenti nelle materie di competenza.

  1. La Giunta adotta ogni altro atto per l’espletamento delle funzioni e delle attività della Camera di Commercio previste dalla Legge 580/93 e s.m.i. e dal presente Statuto che non rientri nelle competenze riservate dalla legge e dallo Statuto al Consiglio, al Presidente, al Segretario Generale o alla dirigenza.

  2. La Giunta ratifica, nella prima seduta successiva e comunque entro e non oltre quarantacinque giorni, gli atti di competenza della Giunta stessa che possono essere adottati straordinariamente e per motivi di urgenza dal Presidente.

  3. La Giunta delibera, infine, in casi di urgenza sulle materie di competenza del Consiglio. In tali casi la deliberazione è sottoposta al Consiglio per la ratifica nella prima riunione successiva.

Area riservata
Standard

Powered by Plone ®

Note legali

Note legali

Privacy

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura delle Marche - Sede di Pesaro e Urbino

C.so XI Settembre, 116 - 61121 Pesaro (PU)
Tel. 0721/3571;  Fax. 0721/31015
P. IVA 02789930423
PEC: cciaa@pec.marche.camcom.it