Camera di Commercio di Pesaro-Urbino
Azioni sul documento

MUD - Modello Unico Dichiarazione Ambientale

MUD 2018

Il Decreto del Presidente del Consiglio del 28 dicembre 2017 contiene il modello e le istruzioni per la presentazione delle Comunicazioni entro il 30 aprile 2018, con riferimento all'anno 2017, da parte dei soggetti interessati che sono così individuati:

I soggetti interessati sono:

1 - Comunicazione Rifiuti

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00;
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).

Si ricorda inoltre che sono esclusi dall’obbligo di presentazione del MUD, in base alla Legge 28 dicembre 2015, le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile, nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02.

2 - Comunicazione Veicoli Fuori Uso

  • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

3 - Comunicazione Imballaggi

  • Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c).
  • Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui agli allegati B e C della parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152

4 - Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

  • Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 49/2014.

5 - Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione

  • Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.

6 - Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

  • Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

Chiarimenti da parte del Ministero dell'Ambiente per la compilazione della Scheda Autorizzazioni

Il DPCM 28/12/2017 Mud 2018 prevede l'implementazione della scheda Autorizzazioni presente nella Sezione Anagrafica. Ogni autorizzazione deve contenere informazioni tra le quali:

  • Ente che ha rilasciato l’autorizzazione: ente che ha rilasciato l’autorizzazione;
  • Attività autorizzata: nel caso di attività di recupero, vanno indicate le attività specifiche con i codici da R1 a R13. Nel caso di attività di smaltimento, vanno indicate le attività specifiche con i codici da D1 a D15;
  • Quantità autorizzata complessiva: la capacità totale di trattamento dei rifiuti autorizzata espressa in tonnellate anno, distinta tra rifiuti pericolosi e non pericolosi.

Le imprese interessate possono accedere al chiarimento inviato dal Ministero dell'Ambiente (lettera del 27/02/2018).

La scadenza per la presentazione del MUD 2018 è il 30 aprile 2018.

 

MUD Telematico

Produttori e gestori di rifiuti dovranno compilare il MUD tramite software predisposto da Unioncamere (o altri software con tracciato analogo) e trasmetterlo unicamente per via telematica.

Il software è disponibile al seguente indirizzo:

http://mud.ecocerved.it/

il file elaborato con il software dovrà essere trasmesso mediante il sito:

http://www.mudtelematico.it/

Il file dovrà essere firmato digitalmente e sono dovuti diritti di segreteria di Euro 10,00 da pagarsi per via elettronica.

 

MUD Comunicazione semplificata su supporto cartaceo

I soli soggetti che producono, nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata riportata in Allegato 2 al D.P.C.M. 28 dicembre 2017.

Come va compilata

La comunicazione va compilata esclusivamente inserendo i dati nel portale https://mudsemplificato.ecocerved.it/ ottenendo così il file in formato PDF stampabile della Comunicazione Rifiuti Semplificata.

L’accesso al portale avviene tramite credenziali che vengono rilasciate a conclusione di una semplice registrazione: non è necessaria la firma digitale.

A conclusione della compilazione il dichiarante deve stampare la dichiarazione in formato pdf.

La comunicazione va firmata con firma autografa o con firma digitale.

Il dichiarante deve versare, per ogni dichiarazione, i diritti di segreteria.

Non è più possibile compilare manualmente la Comunicazione Rifiuti semplificata.


Come va trasmessa

Il dichiarante dovrà confezionare e spedire un unico file in formato pdf contenente:

  • La copia della Comunicazione Rifiuti semplificata firmata dal dichiarante e prodotta dal sito mudsemplificato.ecocerved.it
  • La copia dell’attestato di versamento dei diritti di segreteria alla CCIAA competente.
  • La copia del documento di identità del dichiarante.

Se la comunicazione è firmata digitalmente, non è necessario inserire la copia del documento d’identità.

Il file unico deve essere spedito esclusivamente via PEC (posta elettronica certificata), all’indirizzo valido per tutto il territorio nazionale comunicazionemud@pec.it

Ogni mail trasmessa via PEC dovrà contenere una sola comunicazione MUD e dovrà riportare nell’oggetto esclusivamente il codice fiscale del dichiarante.

La spedizione può essere effettuata anche da casella PEC non intestata al dichiarante (p.es.associazione di categoria, professionista o consulente)

La casella PEC non potrà fornire alcun tipo di risposta ai messaggi pervenuti che non contengano una comunicazione MUD composta nel modo descritto.

La comunicazione effettuata con modalità diverse da quelle sopra indicate si considera inesatta.
Non è quindi più possibile inviare la Comunicazione Rifiuti semplificata con spedizione postale

 

Scadenza

La scadenza è il 30 aprile 2018.

 

Diritto di Segreteria

Il diritto di segreteria è di 15,00 € per ogni Unità Locale dichiarante.

Unitamente al MUD - Comunicazione semplificata dovrà essere inviata attestazione di pagamento dei diritti di segreteria di Euro 15,00 da pagarsi mediante:
- versamento su c/c postale n. 11165610 intestato a C.C.I.A.A. di Pesaro e Urbino - causale "MUD 2018".
- conto corrente bancario della C.C.I.A.A. di Pesaro e Urbino
IBAN IT 86 T 03111 13310 000000020174
UBI BANCA Spa - Filiale di Pesaro

Area riservata
Standard

Powered by Plone ®

Note legali

Note legali

Privacy

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura delle Marche - Sede di Pesaro e Urbino

C.so XI Settembre, 116 - 61121 Pesaro (PU)
Tel. 0721/3571;  Fax. 0721/31015
P. IVA 02789930423
PEC: cciaa@pec.marche.camcom.it