Camera di Commercio di Pesaro-Urbino
Tu sei qui: Home Promozione e info economica Iniziative promozionali Prestito d'onore Regione Marche
Azioni sul documento

Prestito d'onore Regione Marche

Operativo il bando per la creazione di 400 nuove imprese (scad. 31 dicembre 2014).

E' partito l'11 giugno 2013 il nuovo bando sul Prestito d’Onore: la terza edizione con una mole di investimenti attivati pari a dieci milioni di euro circa, grazie alla Regione Marche e Banca Marche. Uno strumento dimostratosi molto efficace se fino ad oggi, con le edizioni precedenti,  sono state create circa 1000 nuove imprese. Numero che significa, in stima ridotta, anche duemila nuovi posti di lavoro, considerando il minimo di un addetto per impresa. “E in questo momento di grave difficoltà – ha spiegato l’assessore al Lavoro – Formazione, Marco Luchetti in conferenza stampa - oggi più che mai c'è “Bisogno d'impresa”, perché la crisi non si risolve con le riforme del mercato del lavoro, ma creando impresa e sostenendo chi il lavoro può crearlo. Il Prestito d’Onore è ormai uno strumento collaudato che si è mostrato valido e per questo molte regioni italiane stanno cercando di emulare. Uno strumento di politica attiva che risponde perfettamente alla strategia che il governo regionale si è dato per la fine della legislatura: il Lavoro e i giovani come priorità e che insieme alla formazione costituisce un perno del motore di sviluppo. La nostra regione, vocata al manifatturiero e alla piccola e media impresa, ha subito un contraccolpo maggiore dalla globalizzazione del mercati e un deficit sul versante del passaggio generazionale, con solo il 15% che continua nell’azienda dei padri. Il Prestito d’Onore ha anche il merito di far procedere insieme alla creazione di lavoro anche la Formazione ormai essenziale al mantenimento in vita di un’impresa. Una virtuosa sinergia tra Regione, Banca Marche e SIDA s.r.l responsabile del tutoraggio di impresa ha significato anche la promozione della qualità del lavoro che deve essere sempre più il cardine delle politiche attive del lavoro per sostenere lo sviluppo economico e sociale del territorio.”

Il nuovo bando, che scadrà il 31/12/2014, ha l'obiettivo di finanziare 400 nuove imprese attraverso la concessione di un finanziamento agevolato da parte di Banca delle Marche S.p.A. fino a un massimo di 50.000,00 euro, senza il bisogno di alcuna garanzia, da restituire in 6 anni e da utilizzare per far fronte alle spese di avvio dell'impresa. “Il Prestito d’Onore è una risposta importante alle difficoltà – ha evidenziato Luciano Goffi, direttore generale di Banca Marche – che coniuga bene due fattori indispensabili per creare impresa: agevolare l’accesso al credito e l’assistenza -supporto al nuovo imprenditore, attraverso un accompagnamento per risolvere i problemi iniziali e una pianificazione che limita i rischi di insuccesso. Questa modalità ha anche permesso di restare in un contenuto indice di insolvenza e il mantenimento in vita delle imprese.“ L'erogazione del prestito prevede di poter avviare imprese individuali o in forma cooperativa nei settori della produzione di beni e servizi e del commercio.

Oltre all'erogazione del prestito, verrà assegnato a ciascun imprenditore a titolo gratuito e per la durata di 12 mesi, un tutor designato dalla Sida Group S.r.l. che affiancherà il neo imprenditore nella fase di start-up dell'azienda, accompagnandolo nell'adempimento delle pratiche burocratiche e di definizione dei dettagli del proprio progetto d'impresa.
Flavio Guidi, responsabile di Sida Group s.rl. ha parlato di esperienza molto positiva che “andrebbe istituzionalizzata, perché rappresenta l’1% delle imprese marchigiane e il rapporto risorse finanziarie/ risultato è eccezionale. Il Prestito d’Onore fa capo ad una rete virtuosa che ha ben collaborato. Il tutoraggio ha funzionato bene anche per la selezione dei progetti da presentare limitando i rischi con l’accompagnamento delle competenze delle dverse professionalità coinvolte.“ La campagna di comunicazione dell'iniziativa del “Prestito d'Onore” della Regione Marche è curata dalla Camera Work S.r.l. di Jesi.  Ferdinando Blefari, ha ricordato che con questa iniziativa  “un giovane può dare concretezza ad un’idea per costruirsi un futuro” soffermandosi poi sulla diffusione delle opportunità offerte attraverso una comunicazione mirata anche sui social media ed i prossimi road show. Con le due edizioni precedenti grazie al “Prestito d'Onore” della Regione Marche sono state avviate complessivamente 980 nuove imprese erogando quasi 20 milioni di euro: un traguardo significativo per la Regione Marche e per l’economia del territorio. Atre informazioni sul bando sono disponibili sul sito www.prestitodonore.marche.it.

Alcuni dati sulla precedente edizione 2010–12: 24 mila euro la media dell’importo erogato delle 480 nuove imprese. Le tipologie di attività: 52% Commercio, 35% Servizi, 13% Produzione d beni. Le tipologie di imprese: 410 ditte individuali, 6 cooperative, 11 società in accomandita semplice, 52 s.n.c. e 1 società semplice. Le donne imprenditrici sono state 281 e gli uomini 199. La categoria dei richiedenti vede una gran parte di disoccupati non in mobilità (397) e 47 donne over 35 anni.  1126, infine, il numero complessivo dei progetti presentati per l’accompagnamento all’elaborazione del business plan con 150 tutor coinvolti.

Ulteriori info sul Presito d'Onore - Bando 2013 (Scheda prodotto, Presentazione della domanda)

Area riservata
Standard

Powered by Plone ®

Note legali

Note legali

Privacy

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura delle Marche - Sede di Pesaro e Urbino

C.so XI Settembre, 116 - 61121 Pesaro (PU)
Tel. 0721/3571;  Fax. 0721/31015
P. IVA 02789930423
PEC: cciaa@pec.marche.camcom.it