Camera di Commercio di Pesaro-Urbino
Tu sei qui: Home Chi siamo Novità Dragaggio del porto di Fano
Azioni sul documento

Dragaggio del porto di Fano

La giunta camerale interviene sul dragaggio del porto di Fano

La giunta della Camera di commercio di Pesaro e Urbino è con i pescatori e gli operatori marittimi, che chiedono il dragaggio risolutivo del porto fanese. “Siamo disponibili – afferma il presidente camerale Alberto Drudi – a un confronto chiarificatore con il governatore Gian Mario Spacca e con l’assessore regionale competente, Luigi Viventi, insieme con il Comune di Fano e le categorie interessate. Il nostro obiettivo è ottenere un intervento che gestisca l’emergenza, per garantire una soluzione immediata, e un programma a medio-lungo termine, per garantire soluzioni più radicali e durature”.

Il fenomeno dell’insabbiamento nel porto di Fano, uno dei principali in Italia per la pesca e la cantieristica da diporto, sta creando condizioni ormai insopportabili per i lavoratori e gli operatori del mare.

“In questi anni – prosegue il presidente Drudi – si sono accumulati ritardi ora non più tollerabili. Sappiamo che la Regione ha appena appaltato i lavori alla cassa di colmata, che potrà contenere circa 160.000 metri cubi di materiale proveniente dai dragaggi nei porti marchigiani, ma l’opera sarà pronta non prima di due anni. Nel frattempo una risposta immediata deve essere data. C’è poi una questione di prospettiva, se si considera che una manutenzione complessiva, e non un intervento tampone per affrontare l’emergenza del momento, richiederebbe di togliere solo dal porto di Fano circa 80.000 metri cubi tra sabbie e fanghi. Riteniamo che sia quindi necessario un programma a medio e lungo termine per garantire anche in futuro la più completa funzionalità all’importante scalo marittimo fanese”.

15 marzo 2011

Area riservata
Standard

Powered by Plone ®

Note legali

Note legali

Privacy

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura delle Marche - Sede di Pesaro e Urbino

C.so XI Settembre, 116 - 61121 Pesaro (PU)
Tel. 0721/3571;  Fax. 0721/31015
P. IVA 02789930423
PEC: cciaa@pec.marche.camcom.it